Home
nuovo_banner_2012_03.png

News da Politichegiovanili.it

Stasera mi butto! PDF Stampa E-mail

Tra febbrao e marzo partirà a Gemona del Friuli un percorso formativo sull'animazione per giovani e adulti.

img_Staseramibutto

«Stasera mi butto!» è il titolo del percorso formativo sul tema dell'animazione che avrà inizio lunedì 10 febbraio 2014 alle ore 20, presso il Centro Parrocchiale Salcons di Gemona del Friuli. Un invito a mettersi in gioco nel campo dell'animazione sociale e dell'educazione rivolto a quanti si sono già "buttati" e desiderano accrescere le loro competenze, ma anche a coloro che desiderano esordire in questo campo.

Gli incontri formativi, ai quali potranno partecipare giovani a partire dai 15 anni d'età e adulti residenti nel Gemonese, intendono fornire conoscenze, competenze e strumenti per l'ideazione e la gestione di attività di animazione educativa, socio-culturale ed artistica sul territorio. Cinque gli appuntamenti in programma. Il primo, previsto per lunedì 10 febbraio alle ore 20, si aprirà con una presentazione del progetto a cui faranno seguito un'introduzione a più voci sul tema «Motivazione» ed alcune testimonianze: interverranno Maria Teresa Declara, volontaria impegnata in campo educativo, sociale e culturale; Lara Mattiussi, volontaria in un progetto di cooperazione internazionale in Congo; Elia Venturini, vicepresidente dell'Associazione Culturale «Bravi Ragazzi»; Franco Maschio, scultore. Dopo le testimonianze si svolgeranno dei lavori di gruppo, con conclusione in plenaria.

Si proseguirà sabato 22 febbraio, alle ore 17, affrontando il tema «Lavorare in gruppo». Dopo un'introduzione sul tema con la presentazione di alcune domande che fungeranno da guida per i successivi lavori di gruppo, i partecipanti ascolteranno altre testimonianze. Racconteranno la loro esperienza di lavoro d'équipe Giulio Venier e Marco Londero, fondatori dell'Associazione «Uponadream»; David Londero, ex giocatore professionista di pallacanestro; Loris Sbaizero, presidente della Banda musicale «Città di Gemona». Seguiranno i lavori di gruppo. Sul tema «Responsabilità» verterà l'incontro di lunedì 3 marzo (alle ore 20). Interverrà Francesco Milanese, presidente dell'Istituto per i Diritti e l'Educazione (IDeE). Seguirà un approfondimento tematico in piccoli gruppi: i partecipanti si confronteranno sulle migliori modalità per stimolare giovani e adulti alla responsabilità (verso gli altri,
verso i beni che si utilizzano e verso gli ambienti che si frequentano). Sabato 8 marzo, alle ore 17, si svolgerà il workshop «E adesso giochiamo!»: attraverso attività teorico-pratiche sull'utilizzo del gioco come strumento ludico ed educativo, i partecipanti acquisiranno metodi e tecniche per progettare e gestire un evento di animazione. Il percorso terminerà sabato 22 marzo (a partire dalle ore 17) con una «Banca delle idee»: verranno presentate buone prassi, esperienze e testimonianze di persone, professionisti ed associazioni operanti nel campo dell'animazione, del teatro, dell'arte-creatività e del gioco. Seguirà una cena per tutti gli iscritti.
Nel mese di giugno, in data da definire, si svolgerà una festa animata aperta alla popolazione organizzata dai partecipanti al progetto.

Il laboratorio è gratuito. Per partecipare è necessario effettuare un'iscrizione telefonica entro mercoledì 5 febbraio 2014 a uno dei seguenti recapiti: Canonica di Gemona (0432.980608), Cooperativa Aracon (0432.981004, 340.9821081, anche inviando un sms), Ufficio IAT presso la Pro Glemona (0432.981441). 

Il percorso formativo è frutto della collaborazione tra l'Amministrazione comunale di Gemona del Friuli, l'Associazione Pro Loco Pro Glemona, la Cooperativa Sociale Aracon, le Parrocchie della Forania di Gemona del Friuli e il Servizio sociale dei Comuni dell'Ambito distrettuale n. 3.1 «Gemonese, Canal del Ferro e Val Canale»/A.S.S. n. 3 «Alto Friuli». Numerose altre realtà collaborano al progetto: singoli volontari e professionisti, oltre all'Associazione Culturale e Compagnia Teatrale «Drèteledrôs» e ai Comuni di Artegna, Bordano, Montenars, Osoppo, Trasaghis e Venzone. L'intento del progetto è quello di costruire, passo dopo passo, un'iniziativa con e per il territorio attraverso la messa in rete delle realtà in esso già operanti. 
 
< Prec.   Pros. >

Cerca nel sito...

Area Soci






Password dimenticata?

Appartenenze

logo_legacoopsociali.png
 
logo_interland.gif
 consorzio_nova.jpg
 
logo_politichegiovanili.png

 

ARACON cooperativa sociale Onlus
Sede legale: Via Sagrado 3, 33100 Udine
Tel. 0432.548804 - Fax 0432.490125 - C.F. e P. IVA 01992840304
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
www.aracon.it
Iscr. Registro Impr. Trib. Di Udine n° 01992840304 - Iscr. Albo Regionale Coop. Sociali n° 91-Sez.A
Iscr. Registro Regionale Cooperative n° A132278 - Categoria: coop. Sociali - Categoria attività esercitata: coop. di produzione e lavoro